mercoledì 21 settembre 2011

Presidente Berlusconi, per il bene dell'Italia vada via!!!

Berlusconi in una delle sue performance
Non mi è mai capitato di scrivere due post a sole 24 ore di distanza, ma la situazione attuale me lo impone. Ieri S&P ha abbassato il rating dell'Italia. Le prime (e uniche) reazioni del nostro presidente del Consiglio sono state: "è una decisione politica"! Non avevamo bisogno di analisi di giudizio, signor Berlusconi. Politica o no, è pur sempre una decisione. Il rating non ha un valore diverso sol perchè lei ha affermato che si tratta di una decisione presa sulla base di chissà quale complotto teso dai suoi ormai innumerevoli avversari politici. Anzi! La sua frase conferma che ciò che le sta più a cuore è ottenere da qualsivoglia mossa o fatto solo un tornaconto per sostenere la sua causa di "latitante della giustizia". La storia di Calimero piccolo, brutto e nero non funziona più. Che lei non è un perseguitato, la sanno anche i muri. Che lei sta invece perseguitando il paese, è qualcosa che gli italiani hanno cominciato a capire. La smetta di stare nel bunker. Glielo chiedono tutti a gran voce. Ha ridotto il paese all'Italietta di caricaturale memoria. Ha messo l'Italia in ridicolo agli occhi di tutti in più di un'occasione. Tolga il disturbo e lasci affrontare la difficile situazione a qualcun altro. Sicuramente, dopo di lei, anche Wanna Marchi saprebbe fare di meglio.

AV